WABISABIPHOTOGRAPHY

Wabi-Sabi. (n.) the discovery of beauty in imperfection

Fujifilm X-Pro2, l’attesa è finita

Fujifilm X-Pro2

Ebbene si, possiamo proprio dirlo! L’attesa è finita, la Fujifilm X-Pro2 è finalmente tra noi! Il 15 gennaio è stata presenta a Tokyo in Giappone, nella sede centrale di Fujifilm nel famoso quartiere di Roppongi, la fotocamera che tutti gli appassionati della serie X attendevano da tempo! Ovvero il nuovo modello di quella che è stata la prima fotocamera professionale ad ottiche intercambiabili della serie X di Fujifilm, la X-Pro1 annunciata il 15 gennaio del 2012, quindi ben 4 anni fa! La X-Pro1 è forse la fotocamera che ha fatto conoscere la serie X a molti fotografi professionisti che avevano bisogno di strumenti di lavoro più leggeri e meno ingombranti per situazioni in cui la discrezione è necessaria per la riuscita del lavoro, come può essere nei casi di matrimoni o nei reportage in zone di guerra o comunque dove bisogna essere dentro all’azione. Purtroppo la X-Pro1 pur essendo una magnifica fotocamera aveva qualche difetto e tecnologicamente non era forse all’altezza di altre macchine, ma grazie al suo stile retrò e alla disposizione intelligente dei comandi ha riscosso un grande successo, sia tra i professionisti, sia tra i fotoamatori, che per la prima volta dopo la X100 si potevano trovare tra le mani una fotocamera che poteva far sentire le sensazioni che si provavano nel fotografare con le macchine analogiche.

La X-Pro2 mantiene le stesse caratteristiche di stile e disposizione dei comandi, e addirittura le migliora per rendere l’esperienza fotografica ancora più piacevole. Oltre alla ghiera della compensazione dell’esposizione, la ghiera dei tempi viene associata a quella degli iso in modo che non si deve più passare attraverso il menu della fotocamera.

Fujifilm X-Pro2 top

Fujifilm X-Pro2 top

La nuova fotocamera ha un corpo in lega di magnesio resistente alle intemperie, proprio come molte delle ultime ottiche Fujifilm. Questa cosa sarà sicuramente gradita dai fotoreporter, e da tutti coloro che devono scattare in situazioni di tempo estreme o meteo avverso. Come potete vedere dalla foto il retro della fotocamera è stato migliorato e tutti i pulsanti sono stati spostati sulla parte destra, così da poter essere facilmente raggiunti con una sola mano attraverso l’utilizzo del pollice. È stato aggiunto anche un piccolo joystick tramite il quale si può controllare il punto di messa a fuoco senza dover usare altri pulsanti. A proposito di messa a fuoco… La X-Pro2 è stata dotata del nuovo Hybrid AF con ben 273 punti di messa a fuoco disposti su tutta l’area dell’immagine, di cui ben 77 a rilevamento di fase disposte sul 40% dell’area della foto.

Fujifilm X-Pro2 back

Fujifilm X-Pro2 back

Anche il mirino è stato aggiornato con ben 2,36 milioni di punti e mantiene le caratteristiche che abbiamo già visto sugli ultimi modelli della casa nipponica, come per esempio la X100T.

Un miglioramento che molti aspettavano era quello del sensore. La X-Pro1 infatti montava la prima versione del sensore X-Trans. Ora la X-Pro2 monta la terza versione di questo sensore, ma con finalmente quale megapixel in più, si passa infatti dai 16MP ai 24MP che secondo me sono il giusto compromesso per rendere una fotocamera adatta a tutte le situazioni di scatto e che assicurano al fotografo la possibilità di ritagliare la foto in post produzione senza perdere di qualità e mantenendo una dimensione accettabile per stampe fotografiche.

Tra le innovazioni che rendono questa macchina, una vera e propria macchina professionale è quella del doppio slot per le memory card. Questa caratteristica ricordo che è importantissima in quanto consente di fare un backup istantaneo delle foto scattate o di raddoppiare lo spazio di memorizzazione senza dover perdere tempo nel sostituire la scheda piena con quella vuota.

Fujifilm X-Pro2 doppio slot

Fujifilm X-Pro2 doppio slot

La sensibilità Iso è stata ampliata ed ora quella nativa va da 200 a 12800 estendibile da 100 a 51200 e permetterà quindi di scattare in situazioni di poca luce, cosa che invece era più limitata sulla prima versione della fotocamera. La velocità di scatto è stata aumentata ed ora è possibile scattare con l’otturatore meccanico fino a 1/8000 di sec. estendibile a 1/32000 tramite l’otturatore elettronico.  Ultima cosa, ma non meno importante delle altre la raffica è stata aumentata a 8fps con un buffer di 83 immagini in formato jpg e 33 in raw.

Penso che questa nuova fotocamera sia un grosso passo avanti rispetto alla precedente e penso che Fujifilm abbia ascoltato tutti i suggerimenti dei migliori professionisti per poter arrivare a questo risultato. La X-Pro2 sarà in vendita in Italia in febbraio e il prezzo dovrebbe essere attorno ai 1.800€.

Di seguito trovate una selezione di video realizzati da Fujifilm e da altri canali di Youtube dove potete vedere le prime opinioni e recensioni di chi ha già potuto provare la X-Pro2!

Caratteristiche complete QUI